27 agosto 2007

Risparmiare energia con il “Sospendi” di Windows

Molto spesso leggiamo sui giornali quanto sia importante risparmiare energia (visto che le risorse del Pianeta non sono infinite) e, altrettanto spesso, troviamo articoli con piccoli consigli su come risparmiare: usare le lampadine a basso consumo, non lasciare i caricabatteria collegati alla presa di corrente se non li usiamo, spegnere gli elettrodomestici quando non li stiamo usando…

Spegnere gli elettrodomestici. Già.

Facile a dirsi con un televisore, ma con un PC? Si rendono conto questi “esperti” che prima di poter cominciare veramente a lavorare con il PC dopo averlo acceso passano lunghi minuti? Hanno mai provato questi signori a misurare il tempo che si impiega a:
· Accendere il PC
· Aspettare che Windows abbia finito di caricarsi
· Avviare il programma di posta elettronica (Thunderbird, ovviamente)
· Avviare il browser internet (Firefox)
· Avviare il nostro editor di siti web preferito (il pachidermico Dreamweaver, per esempio?)
· Avviare l’editor di immagini (non so…per restare sul leggero… Photoshop?

5 minuti ad orologio, se avete un PC abbastanza veloce.

Ovvio che se si lavora con il PC tutto il giorno, si vuole attendere tutto questo tempo soltanto la mattina, magari sorseggiando un bicchierino di caffè.

E il risparmio energetico? Beh dai…ci penserà qualcun altro a risparmiare per me…

Sbagliato!

Se continuiamo tutti a ragionare così possiamo prepararci ad un futuro con i PC a manovella!

Fortunatamente c’è una opzione di Windows (da XP in avanti) che ci permette di spegnere il PC e di NON aspettare tutto questo tempo prima di essere di nuovo operativi: il “sospendi” (da non confondere con lo “standby”).

Attivando questa opzione (vediamo dopo come) si può decidere di spegnere il PC senza preoccuparsi di chiudere tutti i programmi che abbiamo attivi poiché alla riaccensione del PC essi saranno esattamente come li avevamo lasciati, dopo un’attesa di 20/30 secondi al massimo.
Bello no? A questo punto potete spegnere il PC quando, per esempio, andate a pranzo. Ma anche se dovete lasciare la vostra scrivania soltanto per una decina di minuti. Il vostro lavoro non ne risentirà assolutamente…e vi sentirete i..salvatori del Pianeta (o della vostra bolletta, se lavorate da casa)!

Come si utilizza il “Sospendi” di Windows?

Prima di tutto è necessario attivarlo (almeno su Windows XP).
Andate sul Pannello di Controllo (accessibile dal menu Start o da Risorse del Computer) e fate doppio click su “Opzioni risparmio energia”. Cercate poi la scheda “Sospensione” tra quelle in alto e, all’interno di essa, selezionate (se già non lo è) la casellina “Attiva Sospensione”. Premete OK.

Bene, adesso l’opzione è attiva.

Se volete provare come funziona, andate su Start e premete “Spegni computer”. A questo punto vedrete le solite tre scelte: Standby, Spegni e Riavvia. Ma se tenete premuto sulla tastiera il tasto SHIFT (o maiuscola, quello che usate per esempio per scrivere il punto esclamativo), la scelta “Standby” diventerà “Sospendi”. Cliccateci sopra e aspettate che il computer si spenga.

Beh… se avete spento il computer adesso probabilmente non potete leggere quello che sto scrivendo …comunque spero vi venga in mente di riaccenderlo…e vedrete che tutti i programmi che stavate utilizzando saranno esattamente come li avevate lasciati!

Ora non avrete più nessun motivo per dire “Ci penserà qualcun altro a salvare il Pianeta”…anche voi potrete dare il vostro piccolo contributo per salvarlo!

Poi qualcuno mi dovrà spiegare perché la Microsoft ha pensato ad una opzione così utile…e ha fatto di tutto per nasconderla. Ho dovuto sudare sette camice (sull’help di windows) per capire che dovevo premere SHIFT prima di vedere “Sospendi”…mah chi li capisce è bravo!

One response to “Risparmiare energia con il “Sospendi” di Windows”

PistoiaRulez ha detto...

Grande Bone che scopre l'Hibernate!!!

 
© 2009 Magobone. All Rights Reserved | Powered by Blogger
Design by psdvibe | Bloggerized By LawnyDesignz | Distributed by Deluxe Templates